Il giorno 27 aprile, nella sede dell’Associazione delle Comunità istriane, Via Belpoggio 29/1, Trieste, Gabriella Valera presenta il libro di Carmen Ceppa “Un esodo.Storia minima di una “grande” famiglia istriana, Edizioni Libreria Croce di Fabio Croce, 2015.

Il libro, frutto di un impegno che non investe la sola “autrice”, che però ne ha curato l’insieme ritrovando il gusto della storia nei “racconti” scritti dai membri della sua grande famiglia.

Si tatta di un libro apparentemente semplice e che tuttavia ha una sua complessità di approccio. Alla dichiarata intenzione di ritrovare le radici (tematica ben nota e ancr amolto presente in tutta la letteratura “dell’esodo” istriano giuliano e dalamata) se ne aggiungono altre, fors epiù originali e interessanti: la ricostruzione per esempio di un’antropologia familiare e la  psicolgia degli afetti ritrovati attraverso il dialogo del ricordo.

Carmen Ceppa nasce a Buie d’Istria e nel 1948 giunge profuga a Trieste assieme alla sua numerosa famiglia. Viene accolta per alcuni anni al Silos, magazzino trasformato in centro di accoglienza. Insegnante di scuola primaria a riposo.

Ha pubblicato diverse testimonianze su riviste e in volume.